Tubi in acciaio strutturali EN10219

Tubi in acciaio strutturali EN10219 Tubi in acciaio strutturali EN10219

Tubi in acciaio strutturali EN10219

PROFILATI CAVI  FORMATI A FREDDO DI ACCIAI NON LEGATI E A GRANO FINE
P E R STRUTTURE SALDATE EN 10219-1
 
 
La norma Europea EN 10219 è stata approvata dal CEN il 22 Giugno del 1997 e stabilisce le condizioni tecniche di fornitura per profili cavi formati a freddo per strutture saldate a sezione circolare , quadra o rettangolare ; essa si applica ai profilati cavi strutturali formati a freddo , senza successivo trattamento termico.
 
Nell’ambito delle classi di resistenza degli acciai non legati per impieghi strutturali, sono specificati tre gruppi di qualità :

JR
J0J2

essi differiscono l’uno dall’altro per quanto concerne i requisiti di resilienza stabiliti e i limiti sui valori dei vari elementi con particolare riferimento allo zolfo ed al fosforo.
 
Nell’ambito delle classi di resistenza degli acciai a grano fine sono contemplati quattro diversi gruppi qualitativi :

 N – NL – M – ML

essi differiscono l’uno dall’altro per quanto concerne i tenori di carbonio, zolfo e fosforo nonché le caratteristiche di resilienza a bassa temperatura.
 
In base alla designazione dei prodotti di partenza utilizzati per la fabbricazione di profilati cavi formati a freddo , si applicano i seguenti stati di fornitura :
 
Ø Allo stato naturale di laminazione , oppure normalizzato o sottoposto a laminazione di normalizzazione (N) per gli acciai delle qualità JR,J0 e J2
 
Ø Normalizzato o sottoposto a laminazione di normalizzazione (N) per gli acciai delle qualità N ed NL
 
Ø Sottoposto a trattamento termomeccanico di laminazione (M) per gli acciai delle qualità M ed ML.
 
TUBI STRUTTURALI IN ACCIAIO 
 
Processo di fabbricazione :   Da coils - Saldati longitudinalmente  – formati a freddo
                                       
Norma di fabbricazione :      EN 10219-1
 
Tipo di acciaio :                    S235 JR  – S275 J0 – S275 J2 – S355 J0 – S355 J2
 
Gamma di fabbricazione :  - Tubi tondi
                                             Dal diametro (mm) 17,2 ÷ 323,9
                                             Spessore (mm) 1,2 ÷ 16
 
                                           - Tubi sagomati quadri
                                             Dimensioni (mm) : 90x90 ÷ 260x260
                                             Spessori (mm) : 4 ÷ 16
 
                                           - Tubi sagomati rettangoli
                                             Dimensioni (mm) : 100x80 ÷ 300x200
                                             Spessori (mm) : 4 ÷ 16
 
 
Lunghezze di fabbricazione : Normalmente in verghe  di lunghezza (mm) : 5.500 ÷ 16.500
                                               salvo diversa prescrizione all’ordine
 
                                       
             
 Designazione/Marcatura :         EN 10219
                                               Numero di riferimento della norma
                                        
                                              S
                                              Acciaio per impieghi strutturali
 
                                              235 – 275 – 355

                                             Carico unitario di snervamento minimo (N/mm2) per spessori non
 
                                             maggiori di 16 mm
                                          
          
                                             J0

                                             Caratteristiche di resilienza pari a 27 Joule minimo a 0°C
 
                                             JR
                                             Caratteristiche di resilienza pari a 27 Joule minimo a +20°C
 
                                             J2
                                             Caratteristiche di resilienza pari a 27 Joule minimo a -20°C
 
                                             H
                                             Profilo cavo
 
 
Stato di trattamento del prodotto : - Allo stato naturale di laminazione , oppure normalizzato o
                                                         sottoposto a laminazione di normalizzazione (N) per gli
                                                         acciai delle qualità JR , JO e J2 di cui all’appendice A della
                                                         normativa.
 
 
                                                       - Normalizzato o sottoposto a laminazione di
                                                         normalizzazione (N) per gli acciai delle qualità N ed NL di
                                                         cui all’appendice B della norma.

 
                                                       - Sottoposto a trattamento termomeccanico di laminazione
                                                         (M) per gli acciai delle qualità M ed ML di cui
                                                         all’appendice B della norma   
 
                 
   
 
 
COMPOSIZIONE CHIMICA – ANALISI DI COLATA PER PRODOTTI DI SPESSORE (s) NOMINALE 
MINORE O UGUALE A 40 mm
 
 
Tipo acciaio
C%
Max
Si %
max
Mn %
max
P %
max
S %
max
S235 JRH
0,17
 -
1,40
0,045
0,045
S275 J0H
0,20
 -
1,50
0,040
0,040
S275 J2H
0,20
 -
1,50
0,035
0,035
S355 J0H
0,22
0,55
1,60
0,040
0,040
S355 J2H
0,22
0,55
1,60
0,035
0,035
 
 
 
 
 
CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI PROFILATI CAVI DI ACCIAI NON LEGATI CON SPESSORI (s) NOMINALI 
MINORI o UGUALI A 40 mm

 
Tipo acciaio
Resistenza a
Trazione (Rm)
N/mm2
(s<3 mm)
Resistenza a
Trazione (Rm)
N/mm2
(s >3<40 mm)
Carico unitario min. di Snervamento (ReH)
N/mm2
 (s<16 mm)
Carico unitario min. di Snervamento (ReH)
N/mm2
(s>16<40 mm)
Allungamento minimo
A% (long.)
 
(s< 40 mm)
S235 JRH
360-510
340-470
235
225
24
S275 J0H
430-580
410-560
275
265
20
S275 J2H
430-580
410-560
275
265
20
S355 J0H
510-680
490-630
355
345
20
S355 J2H
510-680
490-630
355
345
20
 
 
         
 
CARATTERISTICHE DI RESILIENZA
 
 
Tipo acciaio
Temperatura
di prova
°C
Resilienza media minima (J)
Per provette unificate
 
S235 JRH
20
27
S275 J0H
0
27
S275 J2H
-20
27
S355 J0H
0
27
S355 J2H
-20
27
 
 
 
CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI PROFILATI CAVI DI ACCIAI NON LEGATI CON SPESSORI (s) NOMINALI 
MINORI o UGUALI A 40 mm


MATERIALE DI PARTENZA ALLO STATO DI TRATTAMENTO (N)
 
 
 
Tipo acciaio
Resistenza a
Trazione (Rm)
N/mm2
(s<40 mm)
Carico unitario min. di Snervamento (ReH)
N/mm2
 (s<16 mm)
Carico unitario min. di Snervamento (ReH)
N/mm2
(s>16<40 mm)
Allungamento minimo
A% (long.)
 
(s< 40 mm)
S275 NH
370-540
275
265
24
S275 NLH
370-540
275
265
24
S355 NH
470-630
355
345
22
S355 NLH
470-630
355
345
22
S460 NH
550-720
460
440
17
S460 NLH
550-720
460
440
17
 
 
 
 
 
 
CARATTERISTICHE DI RESILIENZA

MATERIALE DI PARTENZA ALLO STATO DI TRATTAMENTO (N)
 
 
 
Tipo acciaio
Temperatura
di prova
°C
Resilienza media minima (J)
Per provette unificate
 
S275 NH
-20
40
S275 NLH
-50
27
S355 NH
-20
40
S355 NLH
-50
27
S460 NH
-20
40
S460 NLH
-50
27
 
 
 
CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI PROFILATI CAVI DI ACCIAI NON LEGATI CON SPESSORI (s) NOMINALI 
MINORI o UGUALI A 40 mm


MATERIALE DI PARTENZA ALLO STATO DI TRATTAMENTO (M)
 
 
Tipo acciaio
Resistenza a
Trazione (Rm)
N/mm2
(s<40 mm)
Carico unitario min. di Snervamento (ReH)
N/mm2
 (s<16 mm)
Carico unitario min. di Snervamento (ReH)
N/mm2
(s>16<40 mm)
Allungamento minimo
A% (long.)
 
(s< 40 mm)
S275 NMH
360-510
275
265
24
S275 NMLH
360-510
275
265
24
S355 NMH
450-610
355
345
22
S355 NMLH
450-610
355
345
22
S420 NMH
500-660
420
400
19
S420 NMLH
500-660
420
400
19
S460 MLH
530-720
460
440
17
S460 MLH
530-720
460
440
17
 
 
 
 
 
CARATTERISTICHE DI RESILIENZA

MATERIALE DI PARTENZA ALLO STATO DI TRATTAMENTO (M)
 
 
Tipo acciaio
Temperatura
di prova
°C
Resilienza media minima (J)
Per provette unificate
 
S275 NMH
-20
40
S275 NMLH
-50
27
S355 NMH
-20
40
S355 NMLH
-50
27
S420 NMH
-20
40
S420 NMLH
-50
27
S460 MH
-20
40
S460 MLH
-50
27
 

 
 
TABELLA DI COMPARAZIONE TIPOLOGIE QUALITA’ ACCIAI PER LA COSTRUZIONE DI PROFILATI CAVI FORMATI A FREDDO DI ACCIAI NON LEGATI E A GRANA FINE

 
 
EN 10219 -1
EN 10210-1
ITALIA
UNI
FRANCIA
NFA
GERMANIA
DIN
INGHILTERRA
B.S.
S235 JR H
Fe 360 B
E 24-2
St 37-2
 
S275 J0 H
Fe 430 C
E 28-3
St 44-3U
43 C
S275 J2 H
Fe 430 D
E 28-4
St 44-3N
43 D
S355 J0H
Fe 510 C
E 36-3
St 52-3U
50 C
S355 J2H
Fe 510 D
E 36-4
St 52-3N
50 D
S275 NH
 
 
St E 285 N
 
S275 NLH
 
 
T St E 285 N
43 EE
S355 NH
 
E 355 R
St E 355 N
 
S355 NLH
 
 
T St E 355 N
50 EE
S460 NH
 
E 460 R
St E 460 N
 
S460 NLH
 
 
T St E 460 N
55 EE
 
 
 
 
TABELLA TOLLERANZE DEI TUBI STRUTTURALI EN 10219
 
 
 
CARATTERISTICHE
PROFILATI CAVI A
SEZIONE CIRCOLARE
PROFILATI CAVI A SEZIONE
QUADRA E RETTANGOLARE
 
 
Lunghezza
Lati (mm)
TOLLERANZA
Dimensioni esterne
(D,B e H)
+ 1% con minimo
 + 0,5 mm ed
un massimo di +10 mm
H,B<100
100<H,B<200
H,B>200
+1% con un minimo di +0,5 mm
+ 0,8%
+ 0,6%
Spessore (T)
Per D<406,4 mm
T< 5mm : + 10%
T> 5mm :+ 0,50 mm
 
Per D>406,4 mm
 + 10% con un max
 di + 2 mm
 
 
 
 
 
 
T< 5mm : + 10%
T> 5mm :0,50 mm
 
Tolleranza di circolarità
(ovalizzazione)
2% per i profili cavi che presentano un rapporto tra il diametro e lo spessore non maggiore di 100
 
 
Concavità/Convessità
 
 
0,8% max con un minimo di 0,5 mm
Perpendicolarità
Delle facce
 
 
90° +
Profilo di raccordo dello spigolo esterno
 
 
T<6 ; da 1,6T a 2,4 T
6<10 ; da 2,0T a 3,0 T
10
Svergolatura (V)
 
 
2 mm più di
 0,5 mm per ogni metro di lunghezza
Rettilineità
0,20% sulla lunghezza totale e 3 mm più ogni metro di lunghezza
 
0,15% sulla lunghezza totale e 3 mm più ogni metro
di lunghezza
Massa (M)
 
 
+ 6% sul singolo profilato
    
 
    
 
  
 
GAMMA PRODUTTIVA ARVEDI TUBI ACCIAIO
 
        





SAGOMARIO E TABELLE DI CALCOLO








 





 

 





 

 

 

 



 





DI SEGUITO SI RIPORTANO ALCUNI ESEMPI STRAORDINARI DI INGEGNERIA DELLA NATURA

DAI QUALI SI EVIDENZIA LA CAPACITA’  DELLE PIANTE DI GENERARE ELEMENTI STRUTTURALI CAPACI DI ASSORBIRE  LE DIVERSE  SOLLECITAZIONE E GLI STRESS TENSIONALI DERIVANTI DALLE LORO  DIMENSIONI  E AGENTI ATMOSFERICI

                               

 
 
 
            



 
                                                               Membrature di rinforzo alla base



 
 


 Costolature ad ampio raggio
                                                     Generate lungo i piani di maggior flessione


 
   

 

                                                    Esempio di membratura di rinforzo
                                                             A geometria variabile





                                                                       Struttura nervata  per  sopportare

                                                                       grossi sforzi flessionali e torsionali                                                              con membrature a geometria variabile







Campate multiple con nodo di estremità
Particolarmente dotato di membrature di rinforzo


Campate multiple







Struttura di un nodo






 



Elemento a uniforme resistenza

(Palma di almeno 20 metri di altezza)

che sfrutta al massimo la sua snellezza ed elasticità per resistere

alle elevatissime sollecitazioni di flessione








alphapipes-backgorund